il Parco di Poggio e il Monumento ai Caduti

Il parco si trova nella parte alta del paese, al di fuori delle antiche mura medievali ma a soli 5 minuti dal centro storico. All’interno dell’area, assai estesa e completamente pedonale, si trova un centro sportivo che include campi da tennis, stadio e palazzetto dello sport. Lungo le due vie che tagliano il parco, ogni mercoledì si svolge il mercato locale e tutta l’area, attrezzata anche di parchi giochi, si presta facilmente a piacevoli passeggiate nella natura.

Seguendo il sentiero che costeggia il parco, si giunge ad un terrazzamento panoramico che sovrasta tutto il paese e da cui è possibile osservare la costa. Qui si trova il Monumento ai Caduti, scultura dedicata alle vittime della strage di Niccioleta compiuta per mano nazi-fascista.
La notte del 13 giugno 1944, un gruppo di soldati nazisti e fascisti irruppero nel paese minerario di Niccioleta, a circa 8km da Massa Marittima. Sei minatori vennero fucilati sul posto. Altri 150 operai furono portati a Castelnuovo di Val di Cecina, e la sera del 14 giugno, 77 minatori vennero giustiziati sulla strada per Larderello. In tutto perirono nella strage 83 operai di Niccioleta.

Il monumento di marmo fu scolpito dall’artista carrarese e ex partigiano Nardo Durchi nel 1964 e su di esso compare la seguente iscrizione:

CONTRO LA BARBARIE NAZISTA
ED IL SERVO ODIO FASCISTA
I CADUTI DI QUESTI COLLI MAREMMANI
SI ERGONO ANCORA
A DIFENDERE CON LE MINIERE
LA PATRIA DEL LAVORO
UMILE, ANTICA, CIVILE.
QUELLA CHE PARLA DEL LORO SACRIFICIO
DA QUESTE PIETRE

NEL XX ANN. DELLA
STRAGE NICCIOLETA
13-14 6 1944 – 13-14 6 1964